“CON L’APERITIVO, L’ARCHEOLOGIA E’ POP”

Per il megazine di archeologia Archeostorie:

“Si chiama “Ancient Aperitif in Rome” ed è l’ultimo grido della capitale: una happy hour degustando ricette antiche in luoghi ricchi di storia. Dove sta la novità? Che non sono eventi per privilegiati ma aperti a tutti. Così tutti scoprono luoghi singolari di Roma, e imparano la storia.”

Leggi l'articolo

Dal sito dedicato alla storia a all’archeologia Terra Incognita

“E’ un’esperienza davvero unica che fonde la scoperta di uno dei siti archeologici più belli della Capitale (45 minuti di visita guidata compresi nel biglietto) con il divertimento e la leggerezza che sempre si prova davanti ad un piatto di ottimo cibo…e poi, se anche da questo cibo si può imparare qualcosa…perché no!”

Leggi l'articolo

Nel blog dedicato alla storia e agli eventi culturali Pillole di Storia

“Siete stanchi di fare sempre le stesse cose, cercate insolite alternative ai locali tradizionali e magari vi piace anche la Storia? Aperitivo Archeologico è la risposta giusta a tutte le vostre esigenze.”

Dal blog di valorizzazione del territorio e storia gastronomica Beat

“La specialità di questo e degli altri aperitivi archeologici è la possibilità di gustare sapori antichi, che sono stati ricavati da fonti storiche come il De Agricoltura di Catone, il De Re Coquinaria di Apicio e l’immancabile Satyricum di Petronio Arbitro. Nel nostro caso, servendoci sulla tavola apparecchiata con una tovaglia rosso pompeiano e stoviglie dorate (colori simbolo della Roma antica e non solo), abbiamo fatto il pieno di energia proprio come gli atleti romani”

Dalle pagine della testata Pagina 33We si può leggere delle Roman Special Adventures

“Il segreto, però, è lasciarsi trasportare verso chi non si sta cercando. Ciro Marra, giovane archeologo e inventore delle Roman Special Adventures (www.ape – ritivoarcheologico.it), ha ideato un percorso il cui filo conduttore è L’antologia di Spoon River e la sua traduzione in musica di De André”

PRESS/h2>
Un appuntamento irrinunciabile” per Il Messaggero: “Lo chiamano Ancient Aperitif, l’unico aperitivo ad essere ospitato in un sito archeologico originale.
C’è un nuovo modo di gustare l’aperitivo, che regala persino l’opportunità di scoprire qualche tesoro artistico della Roma che fu. Prendono piede nella Capitale gli aperitivi archeologici, che mischiano visite guidate in orari serali ad appuntamenti culinari”
Per Daniele Manacorda in L’Italia agli italiani. Istruzioni e ostruzioni per il patrimonio culturalecerte semplici iniziative di successo [..] offrono un aperitivo serale all’antica tra le mura di un sito archeologico in modo originale, comunicazione verbale, sensoriale e divertimento.
Da Patrimonio al Futuro. Un manifesto per i beni culturali e del paesaggio di Giuliano Volpe “ [..] giovane archeologo romano che si è inventato gli aperitivi archeologici in luoghi poco noti e visitati come lo Stadio di Domiziano o il Museo dell’Alto Medioevo