L’Aperitivo Archeologico ai Fori è l’unica occasione di guardare i Fori da dentro!

L’Aperitivo Archeologico è al Tempio di Antonino e Faustina, il più grande tempio dei Fori romani. La cella del tempio trasformata in una chiesa barocca, i meravigliosi quadri del Domenichino e Pietro da Cortona..e ancora un panorama unico sul foro, una biblioteca medioevale con codici manoscritti del 1500, un museo delle spezie!

Si parte con la visita guidata! Scopriremo la storia di un amore imperiale, quello tra Antonino e la sua Faustina. Godremo di un’esclusiva veduta sui Fori..le meravigliose tele dei maestri del Barocco.

Infine..l’Aperitivo Archeologico! Sulla terrazza del Tempio, affacciati sul Foro, scopriremo quali erano i cibi prediletti degli imperatori, assaggeremo il vino al cedro. Le ricette sono state ricostruite in archeologia sperimentale e realizzate deliziosamente dallo chef!
Per prenotare scegli la data e riempi il form qui sotto. Riceverai a breve conferma di prenotazione.

LUOGO DI INCONTRO Via in Miranda 10.
ORARIO E COSTI 19:30
Durata evento 1 ora e 30 minuti circa
Costo 20 euro
L’aperitivo è al coperto
COSA INCLUDE
Tessera associativa Ingresso al sito archeologico
Visita guidata di 45 minuti Cibo e vino antichi fino alle 22.30






Per ulteriori informazioni scrivi a ancientaperitif@gmail.com

Iscriviti alla newsletter e rimani informato su tutti i prossimi eventi!

Con l’Aperitivo Archeologico scopri tutte le epoche della tua città con visite guidate in siti eccezionali di Roma. Qui è pronto per te l’unico aperitivo antico a Roma. Il sito archeologico determina l’epoca e l’atmosfera in cui stai viaggiando!

Al Tempio di Antonino e Faustina ad esempio sei in piena età Imperiale! Al centro di Roma..di oggi e di secoli e secoli fa..scopri l’Aperitivo Archeologico Romano ai Fori.

IL SITO: IL TEMPIO DI ANTONINO E FAUSTINA AI FORI

“un viaggio nel tempo al centro di Roma e nei Fori”

Il tempio fu eretto nel 141 d.C da Antonino Pio in onore alla sua devota moglie Faustina e, dopo vent’anni, fu dedicato dal Senato anche all’imperatore appena scomparso.

Il tempio sorge su un alto podio su cui svettano dieci maestose colonne di marmo antico..Incorniciando la facciata, sembra quasi che l’antico tempio voglia custodire la chiesa di San Lorenzo in Miranda, che è stata costruita al suo interno già dal XI secolo. Le spese di costruzione della chiesa sono state affrontate dal Nobile Collegio degli Speziali, un antico collegio medievale, che volle accostare la semplicità degli spazi voluti dalla Controriforma alle tele di grandi maestri dell’arte..Pietro da Cortona, il Vanni, il Domenichino!

Questo Tempio, il più grande dei Fori, diventa così il simbolo di una Roma che cambia abito, si trasforma col tempo. È infatti un luogo meraviglioso ed armonico in cui iscrizioni di epoca imperiale convivono con le pennellate barocche…in cui una collezione di Vasi di Farmacia del Nobile Collegio incontra una biblioteca di antichi manoscritti del 500 ed un archivio che contiene, tra le altre, ricette firmate da Raffaello Sanzio.

LA VISITA GUIDATA. La visita guidata (della durata di 50 minuti circa) è una passeggiata serale alla scoperta dei segreti di un Tempio Pagano, sui riti e i culti misterici..ma anche della storia dei divi Antonino e Faustina che si amarono anche oltre la morte..e degli Speziali, quando il Tempio si trasformò in luogo di culto cristiano con capolavori di Pietro da Cortona..Domenichino..

Un viaggio nella Roma imperiale..ogni pietra posata avrà una storia da raccontare!

APERITIVO ROMANO. Nell’Aperitivo Archeologico al termine delle visite guidate scopri Roma col gusto di un’altra epoca. Qui, presso il tempio di Antonino e Faustina, dopo l’esplorazione assaggi le ricette studiate direttamente dalle fonti originali e rese appetitose da uno chef. Sono squisitezze tratte dalle fonti antiche. Una panoramica sui cibi dell’epoca imperiale, quali erano i cibi preferiti dagli imperatori: scopriremo la pastinica, l’antenata della carota che tanto piaceva a Tiberio, la storia di una passione per i funghi che portò alla morte Claudio per mano della sua sposa Agrippina,..E durante l’aperitivo una guida racconterà l’origine degli ingredienti, le storie e curiosità della gastronomia del tempo.

QUESTO E TUTTI GLI APERITIVI ARCHEOLOGICI SONO STATI IDEATI DALL’ARCHEOLOGO CIRO MARRA.

MINUTAL DI MAIALE E CORATELLA AL VINO
Spezzatino di maiale e coratella con vino, miele, porri, pepe e coriandolo
Fonti letterarie: Rielaborazione Apicius, De Re Coquinaria, Liber IV 4,7

ALITER PATINA DE ASPARAGIS
Frittata di asparagi al burro con cipolla, pepe e aromi
Fonti letterarie: Apicius, De Re Coquinaria, Liber IV 2,6

ALITER FUNGI
Funghi al vino con cumino e pepe
Fonti letterarie: Apicius, De Re Coquinaria, Liber VII 15,3

CAROTAE IN OENOGARO
Carote in salsa acetata di alici                                                                                                                                         Fonti letterarie : Apicius, De Re Coquinaria, Liber iii 21,1

ALICA CUM COLICULIS, INTUBIS ET PORRIS
Farro, cavolo verza ed indivia con cipolla ed uva passa
Fonti letterarie: Apicius, De Re Coquinaria, Liber iii 9-10-18

APOTERMUM CUM PALMULIS
Torta al farro con datteri, uvetta e cumino (presenti uova e latte)
Fonti letterarie: Apicius, De Re Coquinaria, Liber II 3,10

VINUM CUM ANISO
Vino all’anice

IL TEMPIO DI ANTONINO E FAUSTINA - aperitivo archeologico ai fori
IL TEMPIO DI ANTONINO E FAUSTINA
CIBO ANTICA ROMA
IL TEMPIO DI ANTONINO E FAUSTINA
IL TEMPIO DI ANTONINO E FAUSTINA
IL TEMPIO DI ANTONINO E FAUSTINA
IL TEMPIO DI ANTONINO E FAUSTINA
IL TEMPIO DI ANTONINO E FAUSTINA - statua
IL TEMPIO DI ANTONINO E FAUSTINA